Zitronentarte - Crostata di Limone

Aus meiner neuen Küche in Locanda Cugnanello...



Diese Crostata habe ich bei Pi mal Butter , einem meiner deutschen Lieblingsblogs gefunden. Die Bloggerin hat erzählt, daß sie diese Crostata in Italien kennen und lieben gelernt hat. Dann hat sie den Kuchen in ihrer Küche in Deutschland nachgebacken und in ihrem Blog veröffentlich wo ich , in Italien lebend sie entdeckt und in meiner italienischen Küche nachgekocht habe:  UUUUPS!  wie man sieht, der Kreis hat sich geschlossen. Das ist meine Story mit der traumhaften Zitronentarte.

Das absolute “ Muß” sind ungespritzte Zitronen aus Amalfi oder aus Sizilien. Ich hatte vor ein paar Tagen das Glück direkt aus Sizilien Zitronen zu bekommen und dabei natürlich sofort die Gelegenheit ergriffen ,den Zitronenkompott einzukochen, der zu dieser Zitronentarte gehört.



 

Für den Zitronenkompott werden 3 Zitronen mit 150 g Zucker , ein paar Scheibchen frischen Ingwer und einer Zimtstange zu einem sirupartigen Kompott eingekocht. Ich muß bekennen daß ich das Rezept an diesem Punkt abgeändert habe, aber das ist ja gerade das faszinierende am kreativen kochen, daß man sich dann doch wegtragen läßt von eigenen Ideen. Vanille wird im Originalrezept verlangt, schmeckt sicher auch super.

DSCN0689[1]

 

Dann habe ich aus 200 g Mehl, 100g Butter, ausgekratzter Vanille, 1 Eidotter und 1 Prise Salz  einen Mürbeteig geknetet, den ich eine Stunde im Kühlschrank habe ruhen lassen.

Fülle:

500 g Ricotta

2 Eier

1 Zitrone aus Amalfi oder Sizilien Bio

250 g Zucker

Ich reibe die Zitronenschale ab und presse die Zitrone aus ; dann schlage ich die Eier mit dem Zucker schaumig und füge langsam den gut in einem Sieb abgetropften Ricotta, den Zitronenabrieb und den Zitronensaft hinzu.

DSCN0699[1]

Ich buttere meine Tarteform aus und belege sie mit dem ausgerollten Mürbeteig und gieße die Fülle ein. Das Ganze wird 45 Minuten bei 160 Grad gebacken. Wenn der Kuchen ausgekühlt ist; wird er leicht mit dem Zitronenkompott bestrichen. Es schmeckt köstlich; erfrischend und leicht.

Rezept aus Pi mal Butter und nachgebacken von Marion Riedmiller.

Panzanella - toskanischer Brotsalat

Panzanella,ein toskanischer Brotsalat zubereitet in meiner neuen Küche in LOCANDA CUGNANELLO ist eine ganz besondere, bäuerliche Spezialität aus der Toskana die bei keinem sommerlichen kalten Buffet fehlen darf. Er wird auch gerne als Vorspeise gereicht. Lecker, frisch und überraschend. Ich habe hier die Panzanella mit Büffelmozzarella angereichert.

Altbackenes toskanisches Weissbrot oder normales Weissbrot, möglichst ungesalzen wird in kaltem Wasser eingeweicht und sehr fest ausgedrückt. 2-3 Tomaten werden halbiert und dann in feine Scheibchen geschnitten. Das feste Innere eines Kopf- oder Eichblattsalates wird gut gewaschen und in feine Streifen geschnitten, man kann auch Gurke hinzugeben. Eine milde, rote Zwiebel aus Tropea ( jede milde Zwiebel ist erlaubt)  wird fein gehobelt und eine handvoll Basilikumblätter wird in grosse Stücke zerzupft. Aus gutem Olivenöl(EVO), Rotweinessig und Meersal(Fleur de Sel) wird eine Vinaigrette zubereitet und über die Salatzubereitung gegeben.  Ein leckerer, sättigender Salat, der mit Schinken, Salami- oder Mozzarellabeilage eine vollständige Mahlzeit ergibt.

Zuppa di Zucca Hokkaido cotto al forno

Una idea che ho trovato in un gourmet-giornale tedesco. Ho modificato la ricetta a modo mio, ho arricchito con tofu e striscioline di zucchina. Cotto al forno dà un gusto sorprendente e delizioso.E importante di trovare zucche Hoccaido piccole che una mezza basta per una porzione.

Ingredienti per 2 persone:

1 zucca Hokkaido piccola
100 g di tofu tagliato a pezzi piccoli
1 zucchina piccola con fiore tagliato a julienne
1 spicchio d'aglio
1 piccolo pezzo di zenzero fresco
rosmarino
olio di oliva extravergine
brodo vegetale
1/2 cucchiaino di curcuma
prezzemolo
sale marino

Ho tagliato la zucca in senso orizontale e levato i semi e tutte le filature, salato leggermente e ho sistemato le due metà in una teglia unta di olio e saporito di aglio e rosmarino.

Ho aggiunto il brodo,salsa di soia, striscioline di tofu e di zucchina, zenzero fresco tritato fine, curcuma e un po' di prezzemolo tritato poi ho salato e saporito con un filo d'olio e ho messo per 35 minuti al forno preriscaldato 180°.
Quando la zucca era cotta ho  staccato la polpa delicatamente con un cucchiaio dalla buccia e ho messo insieme al brodo.
Ha servito su un piatto caldo e cosparso con prezzemolo.
Si mangia la zuppa molto calda e alla fine si può gustare anche la buccia che è morbida e deliziosa.

 



Risotto con funghi porcini

Per 4 persone:


1 kg di funghi porcini se possibile piccoli
1 porro 
1 spicchio d'aglio tritato
2 bicchieri di vino bianco secco toscano
360 g riso Arborio 
1 tazza di prezzemolo tritato
2 rametti  di nepitella
brodo vegetale
burro


Si tagliano i funghi a metà o in 4 pezzi e qualche fungo piccolo si lascia intero.
Si rosolano i porcini, prezzemolo e l'aglio in abbondante olio e si aggiunge il riso che deve cuocere finché é trasparente.Si aggiunge il vino bianco e si porta a  evaporare completamente poi si aggiungono il brodo e la nepitella. Quando il riso è pronto al dente si fa mantecare di tutto con una noce di burro. Il risotto va servito molto caldo. 

Cucina Vegetariana - Risotto con zucca gialla




Per 4 persone:


360 g di riso per risotto
500 g di zucca gialla a dadini
1 cipolla bianca grande
1 spicchio d' aglio
prezzemolo
brodo vegetale
olio di oliva extravergine
zenzero in polvere
200 ml latte di cocco
burro
vino bianco


Si rosolano la cipolla, l'aglio e la zucca con olio di oliva per qualche minuto e si aggiunge il riso e si fa cuocere finché non diventa trasparente. Poi si mette un bicchiere di vino bianco e si lascia evaporare tutto il liquido.Piano, piano si aggiunge il brodo saporito con zenzero. Quando il riso e pronto va mantecato con latte di cocco e burro e guarnito con prezzemolo tritato.



Pumpkin, carrot and ginger soup- Vellutata di Zucca Gialla, Carote, Ginger e Latte di Cocco






Ingredienti per 4 persone:

400 g polpa di zucca gialla a cubetti
3 carote a fettine
1 cipolla bianca a fettine
1 pezzo di Ginger (Zenzero)
 fresco
1 cucchiaio di Ginger (Zenzero) in polvere
1 barratolo di latte di cocco piccolo
sale marino
olio di oliva extravergine
prezzemolo tritato per guarnire
600-700 ml di brodo vegetale

Si mettono a rosolare la zucca, le carote e la cipolla per qualche minuto poi si aggiunge il brodo e lo zenzero e poco sale. Si fa cuocere finché le verdure non sono morbide. Si frulla tutto con il frullatore di immersione, si aggiunge il latte di cocco e si guarnisce con il prezzemolo.





Impressioni autunnali 

Cucina Vegetariana : Curry di Amaranto, Ceci, Verdure e Tofu

AMARANTO 
considerato pianta sacra, ha origini etimologiche dal greco amarantos che significa che non appassisce. Da qui il significato attribuito dai Greci di pianta dell'amicizia, della stima reciproca ed espressione di tutti i sentimenti veri immutabili nel tempo, poiché eterni e unici. Nella mitologia greca si narra che le Dee amassero essere festeggiate con ghirlande di amaranto; quindi l'amaranto era utilizzato per ottenere protezione e benevolenza. I romani attribuivano all'amaranto il potere di tenere lontana l'invidia e la sventura. Nel periodo 1600 - 1800 veniva utilizzato come ornamento ai vestiti, perché si riteneva che donasse benessere fisico. 



(Fonte:Wikipedia)


AMARANTO , il grano fonte di forza vitale degli AZTECHI ideale per il brodo, per le verdure e come contorno.
AMARANTO è senza GLUTINE:


CURRY CON AMARANTO, CECI, VERDURE E TOFU



Un cereale che ho mai prima sperimentato è il Amaranto .
Ricetta per 4 persone

Ricetta base: Amaranto da agricoltura bio di origine India.
1 tazza di amaranto, ca 2 1/2 tazze di acqua, bollire per ca. 30 minuti e fare gonfiare per 5 minuti. Sembra poco 1 tazza per 4 persone, ma sazia molto.
Ricetta base per i ceci:
2 tazze di ceci messo a ammollo per una notte e bollito per 1 1/2 ore secondo della qualità.
Ricetta base per il Tofu :
Tagliare 200 g di tofu in striscioline non troppo piccole e mettere in marinata di Salsa di Soia, rosmarino e aglio per 
1/2 ora, poi utilizzare .

Lista spesa per la dispensa, si trova tutto nei negozi bio:
Amaranto

Tofu
 Ceci

3 peperoni (giallo, verde, rosso)
1 zucchina 
1 cipolla rossa
3 spicchi d'aglio
3 cucchiai di curry
1/2 tazza di salsa di soia
peperoncino fresco
prezzemolo o coriandolo
rosmarino
olio extravergine d'oliva




In una padella larga si rosolano la cipolla, il tofu sgocciolato e i spicchi d'aglio, dopo di che si aggiunge i peperoni e la zucchina a striscioline e si continua a cuocere. Si aggiunge il curry e la salsa di soia, anche la marinata. Alla fine si aggiunge i ceci e il prezzemolo e si fa tirare a fiamma bassa per 15 minuti.

Si cuoce il amaranto secondo la ricetta base e si serve insieme alle verdure come secondo piatto tutto vegan.


Sono finite le ferie : Auguro a tutti un buon rientro e tanta voglia di cucinare sano e gustoso.
Marion



















Cucina Vegetariana : Insalata di Quinoa con Piselli


09082011(001)
La quinoa  è testimone di biodiversità , già venerata dagli Incas come pianta sacra viene coltivata oltre 5000 mila anni sugli altipiani pietrosi delle Ande ad altitudini comprese tra 3800 e 4200 metri.
La quinoa è naturalmente prive di glutine.
Ricetta base:
Sciacquate in abbondante acqua corrente i grani di quinoa, dosando 70g circa a persona. Versateli in acqua bollente leggermente salato (150 ml ogni 70g) lasciate al fuoco 12-15 minuti, fino a che i grani si aprono, formando un cerchio più chiaro. Scolate e condite.

Ingredienti per 2 persone
140 g di quinoa preparato secondo la ricetta base e freddato
100 g di piselli cotti

1 mazzo di erbe aromatiche come dragoncello, prezzemolo, basilico e menta tritato
olio di oliva extravergine
aceto balsamico
1 pomodoro
2 cipolline
Preparate l’ insalata e lasciatelo posare al frigo per 30 minuti


Cucina Vegetariana–Minestrone con Curry e Zenzero – Cabbage–Soup with Curry and Ginger

DSCN1120[1]

Ingredienti  per 8 persone– Ingredients  serves 8 persons

1 cavolo bianco  tagliato a pezzi– 1 white cabagge chopped

2 porri tagliato a rondelline – 2 leeks chopped

5 carote tagliato a pezzi – 5 carrots chopped

5 zucchine  tagliato a fettine– 5 zucchini chopped

1 tazza di sedano tritato – 1 cup of celery chopped

2 tazze di fagiolini – 2 cups green beans

1 tazza di prezzemolo  tritato– 1 cup parsley chopped

1 tazza basilico  tritato– 1 cup of basil chopped

2 cucchiai di curry – 2 tablespoons  of  curry

2 cucchiai di zenzero – 2 tablespoons of ginger

1/2 tazza olio d’oliva extravergine – 1/2 cup extra vergin olive oil

2 pomodori tritati – 2 tomatoes chopped

6 tazze di brodo vegetale – 6 cups of vegatable stock

1/2 tazza di salsa di soia – 1/2 cup of soia sauce

sale , pepe – salt and pepper

 

Cucina Vegetariana - Melanzane, pomodorini, lenticchie rosse e riso Basmati - Basmati rice,eggplants, cherry tomatoes and red lentil curry

La cucina Vegan !!! mia nuova passione. Tante ricette vegan si basano sulle melanzane e le spezie medio-orientale. Ecco una ricetta che ho trovato nel libro
"Easy Vegan" di casa editrice Ryland, Peters and Small- London/ New York.

L' ho modificato un po', aggiungendo il riso basmati. Titolo originale : eggplant, tomato, and red lentil curry

Ingredienti per 4 persone - Serves 4

1 melanzana grande tagliato in 8 pezzi - 1 large eggplant cut into 8 pieces
1 cipolla rossa tritata - 1 red onion, chopped
2 spicchi d' aglio - 2 garlic gloves chopped
1 cucchiaio di zenzero tritato - 1 tablespoon finely choppes fresh ginger
250 g di pomodorini - 8 oz cherry tomatoes on the vine
1 cucchiaio di curry - 1 tabelspoon ground curry
1 cucchiaino di cumino - 1 teaspoon ground cumin
1/4 cucchiaino di peperoncino - 1/4 teaspoon chili powder
1 cucchiaio di concentrato di pomodoro - 1 tablespoon tomato paste
125 g lentichie rosse - 125 g red split lentils
1 tazza di coriandolo tritato grossolanamente - 1 cup coriander leaves, roughly chopped
125 g di riso basmati già cotto - boiled basmatic rice
Salsa di soya - soia sauce
aceto balsamico - balsamic vinegar
olio extravergine di oliva - extra vergin olive oil
salt

Scaldate l'olio in una padella a fuoco alto. Quando l'olio è caldo aggiungete le melanzane nella padella e cuocetele per 5 minuti, girando il pezzi spesso in modo da cuocere uniformemente. In un primo tempo assorbiranno l'olio, ma sono cotti e hanno preso un colore scuro e dorato, l'olio inizierà a colare fuori di nuovo nel tegame. Togliete le melanzane dalla padella a questo punto e non prima e saporitele con la salsa di soia.
Aggiungete l'olio rimanente, cipolle, aglio, zenzero e fate cuocere per 5 minuti. Aggiungete i pomodorini, fateli cuocere per 1 minuto, finché non sono morbide ma non scoppiate, poi toglieteli dalla padella prima di rompere troppo e metteteli da parte con le melanzane e saporite con aceto balsamico e sale.
Aggiungete curry e cumino nella padella e cuocete per un paio di minuti. Poi aggiungete il peperoncino in polvere, concentrato di pomodoro, 500 ml di acqua, e le lenticchie e fatele cuocere per 10-12 minuti, fino a quando le lenticchie sono tenere, ma ancora "al dente" . Incorporate le melanzane e pomodorini e fate cuocere il curry per un paio di minuti solo per riscaldare . Incorporate il coriandolo e il riso basmatico.






Heat the oil in a frying pan set over high heat. When oil is smoking hot add the eggplant to the pan and cook for 5 minutes, turning the pieces often so they cook evenly and add soia sauce. At first it will absorb the oil, but as it cook to a dark and golden color, the oil will start to seep out back into the pan. Remove the eggplant from the pan at this point and not before and add soia sauce.
Add the remaining oil, onions, garlic, and ginger to the pan and cook for 5 minutes. Add the cherry tomatoes and cook for 1 minute, until they just soften and collapse, then remove them from the pan before they break up too much and set aside with the eggplants and add balsamic vinegar and salt.
Add the curry and cumin to the pan and cook for a few minutes.Then add the chili powder, tomato paste, 500ml water, and the lentils and simmer for 10-12 minutes, until the lentils are tender but retain some bite. Stir in the eggplants and cherry tomatoes and cook the curry for a couple of minutes just to warm through. Stir in the cilantro and the basmatic rice.









Biscotti con nocciole e uvetta - Raisin and hazelnut cookies



Ingredienti- Ingredients:

6 1/2 cucchiai di sciroppo di mais - 6 1/2 tablespoons light corn syrup
2 1/2 cucchiai di margarina vegan o burro - 2 1/2 tablespoons vegan margarine or butter
1/2 tazza/ 75 g di fiocchi d'avena interi - 1/2 cup/74 g whole rolled oats
1/2 tazza + 2 cucchiai /75 g farina integrale di grano - 1/2 cups + 2 tablespoons/75 g whole weat flour
1 cucchiaino di lievito per i dolci - 1 teaspoon baking powder
1 punta d'un cucchiaino di sale -1/8 teaspoon salt
1/2 cucchiaino di cannella - a pinch of ground cinnamon
1/2 tazza/ 75g di uvetta o altra frutta secca - 1/2 cup/75g raisins or other dried fruit
2 cucchiai di nocciole tritate - 2 tablespoons toasted chopped hazelnuts


Preriscaldare il forno a 180° C
Si riscalda il sciroppo con la margarina finché non si è sciolto e si lascia raffredare.
Si mescola i fiocchi d' avena,farina,cannella e le nocciole insieme al misto di sciroppo e margarina.
Si mette 14 mucchietti d'impasto su una teglia da forno e con un cucchiaino si formano 14 biscotti.
I biscotti vanno cotto nel forno preriscaldato per 8-10 minuti e devono risultare dorato e duro.

Preheat the oven to 180° C/350°F
Gently heat the corn syrup and margarine together in a small saucepan until melted. Let cool slightly.
Mix the oats, flour, cinnamon,raisins, and hazelnuts together in a bowl, then stir in the syrup mixture. Spoon 14 mounds of cookie dough on to the baking sheet, then flatten with the back of the spoon.
Bake in the preheated oven for 8-10 minutes.

Cucina Vegetariana - Insalata tiepida di fagiolini e ceci - Salad of green beans and chickpeas

Ingredienti - ingredients:

400 g di fagiolini - green beans
400 g ceci già lessati - chickpeas cooked
1 cipolla rossa con tutto il verde - onion with the green
200 g di sesamo tostato con sale (Gomasio) - 200 g sesam paste (Gomasio)
Salsa di soia - soia sauce
Aceto balsamico - Balsamic vinegar
Olio di Oliva Extravergine - extra vergin olive oil
Sale marino - sea salt

Per primo si lavano e puliscono i fagiolini e si fanno cuocere finché non sono cotti al dente poi si condiscono con aceto balsamico, olio e sale.
Si prendono i ceci precedentemente lessati e scolati bene e si girano in una ciotola con olio,  "Gomasio" e con qualche cucchiaio si salsa di soia.
Si taglia il bianco della cipolla a striscioline (julienne) e il verde a rondelline e si fanno cuocere in padella per dorarle.
Alla fine si uniscono tutti gli ingredienti e si guarnisce con la cipolla dorata


We wash and clean the green beans and boil in hot saltet water untill cooked "al dente" and we mix it with balsamic vinegar, oil and salt.
We mix the cooked chickpeas with sesam paste (Gomasio), oil and soia sauce.
We chop the onion in julienne with all the green and we sauté for some minutes golden.
At last we give all together in a big bowl and we top with the onions.
It's a very nice summer salad.




Cucina Vegetariana : Orzotto con carote e cipollotti saltato in padella

Easy Vegan - Simple recipes for healthy eating - un libro molto carino trovato a Firenze con tante ricette internazionale.

Oggi presenta una ricetta affascinate in sua semplicità.

Ingredienti per 4 persone:

12 carote piccole o 4 carote tagliate a bastoncini
2 cucchiai di olio di oliva extravergine
3 cucchiai di burro
2-3 rametti di timo
4 spicchi d' aglio a fettine
5 cipollotti di Tropea
Brodo vegetale
1 cucchiaio di curcuma
1 cucchiaio di coriandolo in polvere
4 cucchiai di salsa di soia (Tamara)
5 foglie di salvia tritato
360 g di orzo

Si porta 1000 mg di brodo vegetale con 2 cucchiai di salsa di soia a bollore, si versa l'orzo accuratamente lavato e fa cuocere lentamente. I' orzo fine cottura deve risultare al dente e a chicchi separati come un riso al dente.
Intanto si pela le carote, se sono piccole si lascia intere, se sono grande si taglia a bastoncini.
In una padella larga si riscalda il burro con un po' d'olio e rosola le carote finché non sono dorate. A mezza cottura si aggiunge la salvia, 2 spicchi d'aglio, tutte le spezie un po' di brodo, si copre con un coperchio e si lasciano cuocere circa 20 minuti. Devono risultare ancora "al dente". In una padella da parte si rosola le cipolle tagliate a julienne e le restante fettine d'aglio.
Quando tutto e pronto si aggiunge la restante salsa di soia e serve caldo o tiepido in una ciotola larga guarnita con un ciuffo di salvia.


Cucina Vegetariana

Peperoni ripieni di riso basmati, uvetta e noci


Una ricetta diversa alle soliti peperoni ripieni con la carne. L'ho trovato nel libro “Cucina Vegetariana” e cucinato per voi.
Ingredienti per 4 persone:

140g di riso basmati
2 peperoni rossi
2 peperoni gialli
2 cucchiai di olio d’oliva extravergine
3 cucchiai di gherigli di noce tritato
50g di uvetta
2 tazze di basilico tritato
salsa di soia
1/2 tazza passata di pomodoro
sale marino
pepe
Fate cuocere il riso mettendo il riso con la doppia dose d’acqua leggermente salata. Portate il tutto a bollore, abbassate la fiamma al minimo e cuocete il riso finché tutto l’acqua non è assorbito.Spengete la fiamma e lasciatelo posare altre 10 minuti.
Intanto con un coltello affilato, tagliate la calotta superiore ai peperoni e tenetela da parte. Togliete i semi e i filamenti bianchi interni, quindi sbollentate i peperoni e le calotte in acqua bollente per 5 minuti. Sgocciolateli delicatamente. Ammorbidite l’ uvetta con acqua per 15 minuti e tritate i noci e il basilico.
Stendete il riso in una teglia e aggiungete il basilico tritato, i noci e l’uvetta, salate e pepate leggermente e spuzzate il tutto con la salsa di soia e qualche goccia di olio di oliva.
Riempite i peperoni con il composto di riso, copriteli con le calotte e disponeteli in una teglia.
Sciogliete una mezza tazza di passata di pomodoro con un po’ di acqua e  olio e cuoceteli nel forno già caldo a 180° per 45 minuti.



Cucina Vegetariana

Verdure Varie Saltate nel WOK con Tofu Marinato



Ingredienti per 4 persone:

200g Tofu
100g Champignon o altri funghi
3-4 Foglie di cavolo cinese
1 Carota grande
2 Cipolline di Tropea
2 Zucchine
100 g Cavolfiore tagliato fine
1/2 Peperone rosso
1/2 Peperone giallo
1/2 Finocchio
1 Cucchiaio di Curry
1 Cucchiaio di Curcuma
1 Cucchiaio di Coriandolo in polvere
2 Cucchiai di Prezzemolo
3 Cucchiai di Salsa di Soia
Sale, Peperoncino
2 Rametti di rosmarino
2 Spicchi d’ aglio
Olio d’ Oliva Extravergine
Si tritano l’ aglio con rosmarino e si aggiunge le spezie alla salsa di soia e  si immerge il tofu tagliato a dadini per una ora nella marinata.
Intanto si rosolano tutte le verdure velocemente nel WOK iniziando con la verdura più dura aggiungendo piano, piano tutte le verdure, cuocendo tutto al dente. Poi si aggiunge le spezie e il tofu. Si lascia tutto cuocere per circa 10 minuti, aggiungendo piano piano un po’ di brodo e alla fine, si sala leggermente (Attento alla salsa di soia)
Va servito con il riso basmati.

Cucina Vegetariana - Zuppa di Carote con Zenzero fresco


Ingredienti per 4 persone:

500 g di carote a fettine fine
3 cipolle bianche a fettine fine
2 porri a rondelline
50 g di Zenzero fresco
1 cucchiaio di coriandolo in polvere
1 cucchiaio di curcurma
1 cucchiaio di prezzemolo tritato
1 cucchiaio di basilico tritato
sale,pepe
brodo vegetale
olio di oliva extravergine

Per primo vanno rosolato le cipolle, i porri e le carote e aggiunto poi lo zenzero grattugiato, le spezie e le erbe aromatiche. Poi si mette il brodo e tutto va cotto circa una ora.
Una zuppa molto sorprendente e adatta per l'estate. 

Crème Caramel

Una crème caramel può sembrare talvolta un dolce un po’ banale. Per me invece è stato sempre un dolce delizioso e piacevole.




Ingredienti per 6 porzioni:

1/2 l di latte + una stecca di vaniglia o 1/2 bustina di vanillina
2 uova + 3 tuorli d’ uovo
160 g di zucchero (40 g per il caramello)

Si divide lo zucchero e di 40 g si prepara un caramello con 2 cucchiai
di acqua e si copre i pareti degli stampini o si usa il caramello già
pronto nel commercio.
Si riscalda il latte con la stecca di vaniglia o la vanillina e si lascia in
infusione per una mezz’ ora.
Si batte con una frusta a mano (per non fare schiuma) le uova, i tuorli d’ uovo con il restante zucchero e si aggiunge piano piano
il latte filtrato.  Si riempie con la crema i sei stampini foderati
con il caramello. Attenzione alla temperatura: 
La crema va per 45 – 50 minuti in bagnomaria al forno 150-160 ° C.

Crostata con cuore di cioccolato



Ingredienti per 6-8 persone
Per la pasta frolla
200 g farina 00
100 g zucchero
5 cucchiai di zucchero a velo
1 pizzico di sale
1 tuorlo d’ uovo

Farcia
140g di cioccolato fondente
175 g di burro a tocchetti
250 g di zucchero do canna
100g di farina
1/2 cucchiaino di vanillina
6 uova sbattute

Stendete la pasta su un piano infarinato e
usatela per foderare uno stampo rettangolare da
8 persone a bordi abbastanza alti. Bucherellate
la base di pasta con una forchetta e fate cuocere
riempito con fagioli secchi per 190°C per 15 min.
Per la farcia, mettete il burro e il cioccolato in una
terrina e disponetela sopra una pentola di
acqua in leggera ebollizione. Mescolate fino
a ottenere un impasto liscio.
Intanto mettete zucchero, farina, vanillina e uova in
un’altra terrina e mescolate bene, poi incorporatevi
il composto di burro e cioccolato.
Versate la farcia sulla base di pasta, poi fate
cuocere la torta nel forno per 30 minuti, finché
la farcia non si sarà rassodata.




Baccalà con le Patate



Sburrita di Baccalà
Ho trovato la ricetta nel libro  “LA CUCINA toscana “
di Maria Teresa di Marco e Marie Cècile Ferré con
le bellissime foto di Maurizio Maurizi.
E’ un libro di cucina con tutte le ricette tradizionale
della Toscana. Ho modificato la ricetta aggiungendo
qualche patata.
Per 4 persone:

800 g di baccalà già ammollato
4 patate sbucciate e tagliate a spicchi grossi
4 spicchi di aglio
3-4 rametti di nipitella
mezzo bicchiere di olio extravergine
di oliva
1 peperoncino
1 litro di acqua
4 fette di pane toscano tostato
sale grosso


In una pentola alta versate l’ acqua,
aggiungete l’ olio, gli spicchi di aglio
schiacciati ma interi, le patate, la nipitella, il peperoncino
e poco sale grosso. Lasciate sobbollire a fuoco lento
per quindici minuti, quindi unite il baccalà tagliato
a pezzi grossi, ben lavato e spellato. Coprite la
pentola e continuate la cottura per altri quindici
minuti. Servite il baccalà con fette di pane grigliate.




Zuppa di Funghi e Fagioli

Ho preso questa favolosa ricetta dal libro "La Cucina Toscana" di Maria Teresa di Marco e Marie Cécile Ferrè con le deliziose fotografie di Maurizio Maurizi.


E un libro con le ricette originale della cucina toscana. Io scelto per prima ricetta la gustosa zuppetta di funghi e fagioli. Ho modificato la ricetta un pò, dato che siamo in primavera, mi mancavano i funghi freschi. Ho scelto i funghi secchi e mi è piasciuto tanto.

Ingredienti per 4  persone:
100 g di funghi porcini secchi
400 g di fagioli toscanelli
1 l di acqua di cottura dei fagioli
2 spicchi d' aglio
1 mazzetto di nipitella
4 cucchiai di olio extravergine d' oliva
4 fette di pane toscano

Lasciate i fagioli in ammollo per una notte quindi lessateli in abbondante acqua salata. Passatene metà al passaverdure e conservate gli altri interi. Mettete anche i funghi in ammollo per una ora scolateli atraversa una garza o un panno da cucina messo in una scolapasta e tagliateli a pezzetti non troppo piccoli, trifolateli con l' aglio e la nipitella nell' olio caldo.
Aggiungete i fagioli ai funghi e cuocete per qualche minuto, salate e pepate. Lasciate la zuppa molto brodosa per poterla accompagnare con qualche fetta di pane abbrustolito.


Tartine di Verdure

DSCN0823[1]

Un antipasto veloce, che si può gustare appena sfornato o anche freddo per il buffet o una degustazione dei vini. Accompagnato da diverse salse come la “Guacamole” una salsa messicana a base di avocado, una salsa greca con melanzane o una “Tapenade” una salsa francese di olive nere e assciughe, potrebbe fare centro al qualsiasi party o buffet.
Impasto per le tartine
200g di farina 00
100g di burro
1/2 cucchiaino di sale marino
1/4 cucchiaino di pepe nero
50 g di parmigiano grattugiato

La base del ripieno sono 3 uova, 200g di panna, parmigiano, lime, sale marino e pepe
Il bello è che si può condire le tartine in tante maniere diverse.
Pomodorini e porri
Asparagi e gorgonzola
Carciofi, speck e rucola
“Barbe dei Frati” e Brie
Ricotta, zucchine e cipollotti
Fughi porcini e cipolla
Gamberi

Io ho scelto spinaci, pecorino e Timo e
Olive, parmigiano e basilico




          

DSCN0822[1]

Le tartine vanno cotto al forno 15 min . a 180°

Salsa di Avocado - Guacamole

Oggi presento la famosa salsa messicana " Guacamole", che ho accompagnato con le tartine dell'ultimo blog. Ideale per un buffet o per gustarsi uno snack veloce estivo insieme agli amici. E' adorabile perché e leggera, gustosa e anche molto nutriente.

Ingredienti per 4 persone:

2 grossi avocado maturi
2 cucchiaini di olio d'oliva
1/2 cipolla finemente tritato
1 peperoncino verde, privato dei semi e finemente tritato
1 spicchio d' aglio pestato
1 cucchiaio di coriandolo tritato, più qualche foglia per guarnire
il succo di 1 lime
1 pizzico di cumino

Tagliate gli avocado a metà per il lungo e ruotate le due metà in direzione opposte in modo da separarle.Alzate il nocciolo centrale aiutandovi con la punta di un coltello ed eleminatelo.
Private gli avocado della buccia, quindi tritate la polpa grossolanamente, mettetela in una terrina di porcellana o plastica e irroratela con il succo di lime e l'olio.
Schiacciate la polpa di avocado con una forchetta, poi incorporatevi la cipolla, il peperoncino, l'aglio, il coriandolo tritato, una presa di sale e una macinata di pepe e mescolate bene il tutto.
Trasferite la preparazione su un piatto da portata e servite immediatamente, per evitare che annerisca, guarnendola, a piacere, con foglioline di coriandolo.


"Ribollita" di Primavera Gratinato con Pane e Formaggio di Capra


Zuppa per 6 persone:
1 cipolla
2 carote
1 gambo di sedano
5 asparagi verde
1 manciata di fagiolini
1 tazza di piselli
2 zucchine con fiori
5 foglie di verza
3 cucchiai di prezzemolo tritato
3 cucchiai di aneto tritato
1 tazza di spinaci novelli tagliati fini
Salsa di pomodoro 
Olio d'oliva extravergine
Brodo vegetale


Ho tagliato la cipolla a cubetti, le zucchine, le carote e il sedano a julienne ( bastoncini). I fagiolini  ho pulito e tagliato a pezzi di 3 cm e ho lavato bene gli spinaci e la verza e l'ho tagliato a striscioline fine. Ho levato il duro degli asparagi e ho tagliato anche questi a rondelline e messo i punti da parte. In una padella ho riscaldato l' olio con un spicchio d' aglio e rosolato per primo le verdure dure e poi aggiunto le verdure morbide e ho messo una tazza di brodo vegetale, le erbette tritate, i punti d' asparagi e due cucchiai di salsa di pomodoro. Intanto ho cotto i piselli in acqua salata e levato una parte con un mestolo forato e aggiunto alla zuppa insieme agli restanti piselli frullati  con un mixer a immersione . Ho cotto questa Zuppa circa 30 minuti e servito con il pane abbrustolito e gratinato con il formaggio di capra e decorato con le foglie d' aneto.





Flan di Ricotta


Separo le uova e batto i tuorli con lo zucchero e la scorza d'un limone. Monto l'albume molto fermo con un pizzico di sale e metto per il momento da parte. Aggiungo lentamente la ricotta agli tuorli e saporisco con due cucchiai di succo di un limone. Quando tutto e amalgamato bene, aggiungo l' albume e sistemo l' impasto nelle piccole forme.  Il delizioso dolce va cotto al forno
preriscaldato a 180 ° per 35 min e servito con una salsa di caramello.

Ingredienti per 8 persone

500 g di ricotta
4 uova
180 g di zucchero a velo
1 limone
1 pizzico di sale 

Baccalà con "Barba dei frati"

Tra non molto sarà Pasqua e per che vuole mantenersi leggero e mangiare magro ha fino a venerdì santo una buona possibilità. Oggi propongo un piatto di baccalà senza aggiunta di pomodoro tutto bianco e verde, molto semplice ma raffinato.



Per primo ho preparato la verdura con il curioso nome ""Barba dei Frati" una pianta annuale che ha le foglie ed il fusto succulenti dal sapore leggermente acidulo, assomiglia tanto allo spinacio.Ho eliminato la parte vicina alle radice e privato della terra lavandola più volte e lessato in acqua bollente salata. Quando ha raggiunta la cottura, ho scolato e passato sotto l'acqua fredda, così il colore rimane verde brillante.




Ingredienti per due persone:

400 g di baccalà già pronto
400 g di barbe dei frati
2 porri piccoli
3 spicchi d' aglio
1 mazzo di prezzemolo
sale marino
pepe
3 lime


 Ho comprato il baccalà già dissalato tuttavia l'ho lasciato immerso ancora per 2 ore nell'acqua fredda: dopo l' ho tagliato a fettine alte 2 cm. Ho lavato i porri e tagliato a rondelline e  preparato un trito di prezzemolo ed aglio e ho lavato le patate novelle accuratamente e tagliato fine senza bucciarle.
Poi in una teglia bassa da forno con abbondante olio d'oliva ho preparato un letto con i porri per il baccalà e le patate. Ho cosparso il tutto con il trito,pepato e leggermente salato (il baccalà è già salato). Alla fine ho condito con il succo di 2 lime e olio d'oliva e messo per 35 min al forno preriscaldato a 180°.

Ho servito il piatto di baccalà con " le barbe dei frati" e per il tocco finale ancora lime e prezzemolo.